Home

Finalità Sedi e sportelli Diventa
SOCIO
Associa il tuo
COMUNE
Associa la tua
SCUOLA
Associa la tua
AZIENDA
Professionisti
convenzionati
Area Soci CONTATTI
 

ARCHIVIO
Dossier e Approfondimenti

Codice Rosso, L.69/2019/Revenge P
1522 - num. anti violenza e stalking
MES (meccanismo Eu. di stabilità)
Fondo di solidarietà Comunale
Carta di Identità Elettronica (CIE)
Carta Nazionale Servizi (CNS)
La violenza domestica
SPREAD dei titoli: la guida
Il Vademecun "Anti Panico"
Corona Virus: misure contenimento
Vehicle to Grid - dm 30/01/2020
Indennizzi per i reati violenti
Codice contratti pubblici dlgs 50/16
DL "sblocca cantieri" 18/04/19 n. 32
Milleproroghe, DL 30/12/2019 n.162
L. 27/12/2019 n.160 - Finanziaria
Decreto fiscale 2019 (L.157/19)/
Decreto Crescita-economia circolare
Glossario della Corte Costituzionale
Cabina di regia "Strategia Italia"
Statuto del Contribuente-L212/2000
Disegno/Proposta/Progetto di legge
Reddito di Cittadinanza
Il Decreto DIGNITA' (dl 87/2018)
Privacy UE Dir. 679/2016 - Sintesi
Privacy UE Dir.679/2016 - La guida
Foreste: testo unico (dlgs 34/2018)
Impianti Geotermici
Testamento biologico
Sicurezza delle Città, L. 48/2017
Patente B, nuove regole tecniche
Compostaggio, proc Semplificate
Imu - Tari - Tasi - (UIC)
Imposte
Scioglimento degli Enti Locali
Recupero crediti

 
 
 
 


Le cellule staminali possono riparare le lesioni spinali. Esperimenti sui topi.

Per riparare le lesioni spinali non bisogna per forza iniettare nuove cellule staminali: in alcuni casi basta riprogrammare quelle che sono già presenti nel midollo. Lo hanno fatto per la prima volta i ricercatori dell'istituto svedese Karolinska, che nei loro laboratori hanno scoperto l'interruttore molecolare che permette di far esprimere il potenziale nascosto delle staminali.

Cosa sono le cellule staminali:

Le cellule staminali sono delle cellule indifferenziate, in grado, cioè, di trasformarsi in cellule di diversi tessuti o organi.

Cellule staminali dove si trovano

Nel corpo umano adulto, le cellule staminali si trovano nel midollo osseo, e sono quelle che possono essere trapiantate in chi sia affetto da malattie del sangue, ad esempio la leucemia. Ma altre cellule staminali le troviamo nel cervello, nello strato più profondo della pelle, il derma, nella polpa dentaria. Ricchissimo di staminali è poi il cordone ombelicale dei neonati e il liquido amniotico. Di recente è stato scoperto che anche il latte materno è una potenziale fonte di staminali.

Il risultato, pubblicato sulla rivista Science, è stato ottenuto per ora solo sui topi, ma promette di cambiare i paradigmi della medicina rigenerativa applicata anche al sistema nervoso dell'uomo. Le cellule staminali del midollo spinale al centro dello studio si chiamano 'ependimociti' e in condizioni normali sono quiescenti. Si riattivano solo in caso di lesione, per generare nuove cellule: producono per lo più astrociti, che formano una 'cicatrice' per limitare il danno al tessuto nervoso.

Non riescono invece a rimpiazzare altri importanti tipi di cellule come gli oligodentrociti, che rivestono e isolano i prolungamenti dei neuroni per permettere la trasmissione degli impulsi nervosi: si determina così una perdita di funzione che può causare anche paralisi. Analizzando il Dna degli ependimociti nel topo, i ricercatori svedesi hanno però scoperto che questo programma genetico non è l'unico possibile: ce n'è anche un altro, latente, che può essere attivato accendendo un gene in particolare, chiamato Olig2. In questo modo le staminali iniziano a produrre grandi quantità di oligodentrociti, aiutando a ripristinare la funzione del tessuto lesionato.

Con questo studio "abbiamo scoperto che le staminali non sono costrette a formare solo il tessuto cicatriziale e abbiamo capito che in realtà possiamo spingerle in un'altra direzione per formare cellule che contribuiscono alla riparazione", spiega il primo autore dello studio, EnricLlorens-Bobadilla.

_______________________________________

GuardiaCivica - Le cellule staminali possono riparare le lesioni spinali. Esperimenti sui topi.

NB: GuardiaCivica non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di assistenza ai Cittadini. Non è finanziata da nessun Ente Pubblico o Privato, non è collegata ad alcun partito politico o sindacato, e si sostiene esclusivamente con il tesseramento dei Soci. Tutti i servizi di assistenza sono gratuiti per i Soci.

 
 
Diretta PARLAMENTO