Home

Finalità Sedi e sportelli Diventa
SOCIO
Associa il tuo
COMUNE
Associa la tua
SCUOLA
Associa la tua
AZIENDA
Professionisti
convenzionati
Area Soci CONTATTI
 

ARCHIVIO
Dossier e Approfondimenti

Codice Rosso, L.69/2019/Revenge P
1522 - num. anti violenza e stalking
MES (meccanismo Eu. di stabilità)
Fondo di solidarietà Comunale
Carta di Identità Elettronica (CIE)
Carta Nazionale Servizi (CNS)
La violenza domestica
SPREAD dei titoli: la guida
Il Vademecun "Anti Panico"
Corona Virus: misure contenimento
Vehicle to Grid - dm 30/01/2020
Indennizzi per i reati violenti
Codice contratti pubblici dlgs 50/16
DL "sblocca cantieri" 18/04/19 n. 32
Milleproroghe, DL 30/12/2019 n.162
L. 27/12/2019 n.160 - Finanziaria
Decreto fiscale 2019 (L.157/19)/
Decreto Crescita-economia circolare
Glossario della Corte Costituzionale
Cabina di regia "Strategia Italia"
Statuto del Contribuente-L212/2000
Disegno/Proposta/Progetto di legge
Reddito di Cittadinanza
Il Decreto DIGNITA' (dl 87/2018)
Privacy UE Dir. 679/2016 - Sintesi
Privacy UE Dir.679/2016 - La guida
Foreste: testo unico (dlgs 34/2018)
Impianti Geotermici
Testamento biologico
Sicurezza delle Città, L. 48/2017
Patente B, nuove regole tecniche
Compostaggio, proc Semplificate
Imu - Tari - Tasi - (UIC)
Imposte
Scioglimento degli Enti Locali
Recupero crediti

 
 
 
 


Primo bando per assegnazione diretta al Terzo settore di beni confiscati alla criminalità

Ministero dell'Interno. Oltre 1000 i lotti, domande di partecipazione entro il 31 ottobre 2020. Con la pubblicazione on line del bando per l'assegnazione diretta a titolo gratuito a enti e associazioni del privato sociale di beni confiscati in via definitiva alle mafie, l'Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (Anbsc) dà il via a una nuova modalità di assegnazione che vede protagonisti gli enti senza scopo di lucro del cosiddetto Terzo settore.

Gli enti e le associazioni interessati dovranno elaborare progetti con finalità sociali incentrati sui beni confiscati messi a bando, che saranno assegnati a titolo gratuito secondo modalità e criteri trasparenti e partecipativi. Sono oltre 1.000  i lotti individuati in questo primo avviso pubblico, per un totale di 1.400 particelle.

Le domande di partecipazione all'istruttoria pubblica per l'individuazione degli enti assegnatari possono essere presentate entro il 31 ottobre 2020.

IL COMUNICATO UFFICIALE

L’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC) ha indetto un’istruttoria pubblica finalizzata all’individuazione di Enti e Associazioni del privato sociale cui assegnare, a titolo gratuito, immobili confiscati in via definitiva affinché siano destinati, ai sensi e per gli effetti dell’art. 48, comma 3, lett. c-bis del D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159, a finalità sociali.

L’iniziativa dà avvio ad una nuova modalità di assegnazione che vedrà protagonisti gli Enti e le Associazioni senza scopo di lucro, chiamati ad elaborare progetti con finalità sociale, incentrati sui beni confiscati posti a bando, che saranno loro assegnati a titolo gratuito secondo modalità e criteri trasparenti e partecipativi.

Le domande di partecipazione potranno pervenire fino al 31 ottobre 2020.

I MATERIALI

L'avviso pubblico e la modulistica relativa sono disponibili sul sito dell'Agenzia nazionale (Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità, ANBSC)

* Il sito dell'Agenzia Nazionale

* Il Bando completo di allegati

Sintesi e Note:
- domande di partecipazione entro il 31 ottobre 2020
- Oltre 1.000 lotti diversificati
- Mininterno, Agenzia ANBSC
- Solo per Enti senza scopo di Lucro (il terzo settore)
- Assegnazione a titolo gratuito
- Progetti incentrati sui beni confiscati (quelli desiderati)
- Riferimenti normativi: art. 48, comma 3, lett. c-bis del D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 (nel bando troverete tutti gli altri riferimenti normativi)
- E' il primo avviso Pubblico. Ce ne saranno altri.
- Si dovrà dimostrare di avere una qualche autonomia finanziaria per realizzare il Progetto (per i migliori sono previsti interventi finanziari di aiuto da parte dell'Agenzia)
- Assegnazione gratuita per 10 anni rinnovabile di altri 10 se la verifica sarà positiva

 

GuardiaCivica - Primo bando per assegnazione diretta al Terzo settore di beni confiscati alla criminalità

NB: GuardiaCivica non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di assistenza ai Cittadini. Non è finanziata da nessun Ente Pubblico o Privato, non è collegata ad alcun partito politico o sindacato, e si sostiene esclusivamente con il tesseramento dei Soci. Tutti i servizi di assistenza sono gratuiti per i Soci.

 
 
Diretta PARLAMENTO