Home

Finalità Sedi e sportelli Diventa
SOCIO
Associa il tuo
COMUNE
Associa la tua
SCUOLA
Associa la tua
AZIENDA
Professionisti
convenzionati
Area Soci CONTATTI
 

ARCHIVIO
Dossier e Approfondimenti

Codice Rosso, L.69/2019/Revenge P
1522 - num. anti violenza e stalking
MES (meccanismo Eu. di stabilità)
Fondo di solidarietà Comunale
Carta di Identità Elettronica (CIE)
Carta Nazionale Servizi (CNS)
La violenza domestica
SPREAD dei titoli: la guida
Il Vademecun "Anti Panico"
Corona Virus: misure contenimento
Vehicle to Grid - dm 30/01/2020
Indennizzi per i reati violenti
Codice contratti pubblici dlgs 50/16
DL "sblocca cantieri" 18/04/19 n. 32
Milleproroghe, DL 30/12/2019 n.162
L. 27/12/2019 n.160 - Finanziaria
Decreto fiscale 2019 (L.157/19)/
Decreto Crescita-economia circolare
Glossario della Corte Costituzionale
Cabina di regia "Strategia Italia"
Statuto del Contribuente-L212/2000
Disegno/Proposta/Progetto di legge
Reddito di Cittadinanza
Il Decreto DIGNITA' (dl 87/2018)
Privacy UE Dir. 679/2016 - Sintesi
Privacy UE Dir.679/2016 - La guida
Foreste: testo unico (dlgs 34/2018)
Impianti Geotermici
Testamento biologico
Sicurezza delle Città, L. 48/2017
Patente B, nuove regole tecniche
Compostaggio, proc Semplificate
Imu - Tari - Tasi - (UIC)
Imposte
Scioglimento degli Enti Locali
Recupero crediti

 
 
 
 


Disposizioni per il riconoscimento della cefalea primaria cronica come malattia sociale.

Non è noto a tutti che l’emicrania è la terza patologia più diffusa a livello globale e colpisce tre volte di più le donne rispetto agli uomini, in particolare nella fascia d'età tra i 25 e i 55 anni. L’emicrania non è solo un sintomo, è una malattia; ne soffrono circa 1 miliardo di persone nel mondo (il 12% della popolazione), di cui 136 milioni in Europa. Emicrania e cefalea sono da considerare malattie invalidanti per sé e per gli altri.

Oggi la LEGGE 14 luglio 2020, n. 81 (GU n.188 del 28-7-2020) riconosce la Cefalea primaria cronica come malattia sociale.

Cosa dice la legge 81/2020

1. La cefalea primaria cronica, accertata da  almeno  un  anno  nel paziente mediante diagnosi effettuata da uno specialista del  settore presso un centro accreditato per la diagnosi e la cura delle  cefalee che ne attesti l'effetto invalidante, e' riconosciuta  come  malattia sociale, per le finalita' di cui al comma 2, nelle seguenti forme: 

    a) emicrania cronica e ad alta frequenza; 

    b) cefalea cronica  quotidiana  con  o  senza  uso  eccessivo  di farmaci analgesici; 

    c) cefalea a grappolo cronica; 

    d) emicrania parossistica cronica; 

    e)  cefalea  nevralgiforme  unilaterale  di  breve   durata   con

arrossamento oculare e lacrimazione; 

    f) emicrania continua. 

  2. Con  decreto  del  Ministro  della  salute,  da  adottare  entro centottanta giorni dalla data di entrata  in  vigore  della  presente legge, previa intesa sancita in sede di Conferenza permanente  per  i rapporti tra lo Stato, le regioni e le Province autonome di Trento  e di Bolzano, sono individuati, senza nuovi o  maggiori  oneri  per  la finanza  pubblica,  progetti  finalizzati   a   sperimentare   metodi innovativi di presa in carico delle persone affette da cefalea  nelle forme di cui al comma 1, nonche' i criteri e le modalita' con cui  le regioni attuano i medesimi progetti. 

 *  la LEGGE 14 luglio 2020, n. 81 (GU n.188 del 28-7-2020) 

________________________________

* Il video di approfondimento

________________________________

GuardiaCivica - Disposizioni per il riconoscimento della cefalea primaria cronica come malattia sociale.

NB: GuardiaCivica non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di assistenza ai Cittadini. Non è finanziata da nessun Ente Pubblico o Privato, non è collegata ad alcun partito politico o sindacato, e si sostiene esclusivamente con il tesseramento dei Soci. Tutti i servizi di assistenza sono gratuiti per i Soci.

 
 
Diretta PARLAMENTO